Archivio Storico di Marcello Dudovich

Benvenuti nell’ Archivio Storico di Marcello Dudovich, unico sito web dedicato all’Artista e corredato da un’ampia galleria virtuale di opere e documenti costituenti un fondo di ricerca iconografica annoverante 3000 opere censite provenienti da raccolte  civiche, da archivi d’azienda e da collezionisti. Strumento esaustivo e costantemente aggiornato per scoprire, conoscere e diffondere l’ingegno e la mano  del più rinomato e versatile pittore grafico e pubblicitario italiano. Nelle proprie  finalità l’ Archivio MD esclude totalmente qualsiasi forma di commercio e lucro; il sito è protetto da un dispositivo che vieta  il download delle  immagini e dei  testi elaborati da questo Archivio.

AUTENTICAZIONE

Il servizio è volto essenzialmente a definire l’autenticità di un’opera, ovvero se questa è stata realizzata dalla mano di Dudovich o da terze persone estranee o, a volte, a Lui vicine.

VALUTAZIONE

La scarsità in commercio dei lavori di Dudovich, rende difficoltoso attribuire il corretto valore alle Sue opere se autentiche.

PERIZIA

E’ il documento, o meglio la carta di identità, con il quale si attesta l’autenticità e la valutazione di un’opera specificando inoltre le metodologie di analisi tecnica e storica adottate.

ESPOSIZIONE WEB

Trattasi di un prestito espositivo con il quale un’opera privata potrà essere esposta, per un periodo dai 6 ai 24 mesi, nella nostro sito web visitato da una media di 200.000 accessi annui provenienti da tutto il mondo.

Leggi tutte le News nella sezione News/Eventi

  • Siamo agli inizi della produzione di opere del giovane MD, precisamente nei primissimi anni del Novecento. Le prove si evincono non solo dalla tipologia di firma apposta sull’opera in presentazione ma da una moltitudine di dettagli compositivi e pigmentazione che l’Artista praticava ritualme...

  • Dopo tanti abiti invernali ecco presentato un bellissimo carboncino di pronunciata tendenza estiva e sportiva. Simile ai precedenti nella composizione e stile ma con un particolare “imprinting “ tanto da renderlo “ diverso “ dai soliti déjà vu. Ecco dunque questo nuovo e ultimo bozzetto che...

  • “Chi ci ha dato gli occhi per vedere le stelle senza darci le braccia per raggiungerle ?” Ce lo chiedeva Florbela Espanca e c’è chi imperterrito prova a risponderle, anzi a darcele queste braccia in una continua interpretazione e reinterpretazione, in un continuo ciclo, in un continuo studio per cat...

error: Content is protected !!