37 Confetture e cioccolata Stagni Pettazzoni & C. - Bologna - (1)

STAGNI PETTAZZONI & C. di BOLOGNA

Il manifesto sconosciuto della Stagni Pettazzioni & C di Bologna

37 Confetture e cioccolata Stagni Pettazzoni & C. - Bologna - (1)

Prima news del 2018 per presentare un manifesto di Dudovich  poco conosciuto al grande pubblico. Fuori dai soliti schemi questa litografia   di formato  “easy “  cm 60 x 38  fu realizzato  agli albori della vincente  carriera , da molti considerata l’epoca  migliore dell’Artista. La datazione dell’opera  è collocata al 1902 ca  e  appartiene a un  primissimo   Dudovich  giovanile che doveva graficamente affrontare il passaggio   tra Ottocento e Novecento . Un manifesto  quindi  di elevata caratura sia nella composizione  dell’immagine  che  per le tonalità dei colori applicati nella realizzazione.  Il soggetto è un mixage  di  leggera ironia dove una bella dama dal lungo abito giallo scollato  accetta un gradito  omaggio offertole da un Pierrot  chinato sulla scatola del prodotto dolciario  Stagni Pettazzoni . Sullo sfondo nero   staglia il volto marmoreo  di un imperturbabile cavaliere  forse avvezzo  alla dolce  offerta del Pierrot,  quasi a dimostrare  che i superbi  cioccolati Pettazzoni  possono essere apprezzati solo dalla profonda sensibilità di un pubblico femminile.  L’abito dell’uomo è nero e quindi si perde nello sfondo,  il suo viso  e il colletto bianco della sua camicia  sono le uniche testimonianze  della sua  poca visibile presenza. Bello l’abito del Pierrot  tutto bianco con ombreggiature di color muschio come la cornice dell’ impalcato; mirabile è  la donna  stilizzata nel viso  come d’abitudine in un Dudovich  primi Novecento. Il suo abito giallo  scende verso il basso  e si perde in un gioco   di ellissi  che si fondono con le nastriforme , leggiadre  e  sinuose linee Liberty  nascenti  dal marchio PS dell’azienda produttrice , ben visibile e posto alla ¾ bassa sx dell’immagine. Da notare come la  bianca  mano sinistra della donna sia volutamente  posta nel nero dello sfondo ma in posizione tale da far ben intuire che sia  a braccetto dell’uomo che la sorregge nell’inchino.  Pochi giochi di colore ben assestati per dare l’intuizione della forma e compostezza della struttura  del  soggetto. La scelta di un colore “ sottobosco inglese “  a cornice perimetrale del manifesto nella quale stagliano le scritte rubino   dell’azienda, completano quest’opera  di ingegno pubblicitario  stampata  dal grande maestro grafico  Dr. Chappuis che nel suo laboratorio bolognese saprà dare vita ai colori delle opere del giovane emergente  Dudovich.  Opera   che andrà a parziale completamento  della sezione  Manifesti >Pubblicità . Il prossimo aggiornamento News  sarà tra 15 giorni con la presentazione di un altro manifesto  a firma Dudovich. “© 2017 archivio MD”

La direzione artistica



error: Content is protected !!