E’ assai difficile, se non impossibile, pescare in web opere di Marcello Dudovich. Capita però che investendo infinita pazienza e altrettanta perseveranza si possano trovare in rete autentici lavori d’Artista che spuntano fuori da chissà...

Siamo nel 1935 e Dudovich firma questa prima pagina di “ Uomini “ datata 15 dicembre. Un evento se si considera il soggetto rappresentato dalla Madonna e dal Bambin Gesù neri. Erano gli anni della forte spinta coloniale...

Sperduta e lontana nel territorio della regione Marche meridionale – lì dove la classicità del Travertino incontra la mitologia dell’ acheo Diomede, dove nacquero Publio Ventidio Basso e Giulio Cantalamessa , dove cattolicesimo e medioevo si danno appuntamento all’ombra...

Non siamo in stagione di mare ma la segnalazione di un collezionista non può attendere l’arrivo dell’estate per essere pubblicata. Trattasi di un foglio a lapis e carboncino di misura di cm 40 x 26 avente per soggetto...

Inutili troppe parole. Il tempo tra noi e il giovane Dudovich è arrivato a 100 anni, come dimostra questa prima di copertina del Secolo XX del 1° settembre 1920. Altri anni …………… altra epoca. Bella immagine, strutturata in un’alternanza...

Diffuso in Italia tra il 1895/96 l’ “Avviso Figurato” altro non era che un primo esempio di manifesto cromolitografico ricalcante quel complesso fenomeno estetico- culturale dell’ Art Nouveau, alias Jugenstil che in Italia non aveva ancora pienamente attecchito...

error: Content is protected !!