287

IL TRIS DELLA COLLEZIONE PPF

Povera creatura

287

Aspetto poco conosciuto  di Dudovich sono i  suoi lavori dedicati al capoluogo meneghino dove l’Artista ha trascorso la maggior parte della Sua espressione artistica  con grandi  successi  grafici, prima militando nella scuderia  di Giulio Ricordi e poi,  dal 1920 ca,  dando vita,  insieme all’avvocato imprenditore Arnaldo Steffenini, alla  società editrice, la “ Star “ che affiderà la  riproduzione e diffusione delle proprie opere all’IGAP   ( Impresa Generale Affissioni e  Pubblicità )  della quale  Dudovich stesso diverrà,  nel 1922 e fino al 1936, il direttore artistico. Nel capoluogo lombardo Dudovich continuerà ad operare fino  alla Sua scomparsa  nel 1962 e per tale fatto è possibile affermare  che  Dudovich  sia a pieno titolo  un  milanese adottivo. Sarà dopo questa intensa esperienza  milanese di incarichi  e di  produzione grafica che Dudovich   tornerà a praticare la vecchia passione  di pittore realizzando  una moltitudine  di  tempere e carboncini  di varia natura , spesso rifacendo  soggetti a lui cari già proposti in epoca precedente. Tra questa produzione  artistica post 1935  si annoverano molte opere eseguite su  soggetti prettamente milanesi .  In archivio  abbiamo catalogato molte opere ritraenti scorci e angoli di Milano  , oltre una trentina, tutte tempere e carboncini  di particolare buona esecuzione  dove speso vengono ritratti  monumenti, chiese, piazze e vedute di quella Milano che per cinque decenni  lo ha  ospitato  permettendogli  enormi  soddisfazioni e successi artistici. Presentiamo in questa news una tavola a tempera di cm 50 x 40 realizzata su cartone di spessore cm 1,1 irrigidito da colla  grafica impregnate. Il soggetto , seppur apparentemente scarno e insignificante, rappresenta una donna in preghiera innanzi all’edicola votiva  dell’ingresso Nord delle colonne di San Lorenzo in pieno centro a Milano.  Colonnato  ancora oggi  particolarmente rinomato che fungeva da ingresso  primario alla più nota basilica  di San Lorenzo ubicata  ad Est del colonnato,  su un  lato di piazza Vetra.  Colonnato tutt’ora esistente  seppur  diverso in quanto mutato nelle case confinati poi demolite dopo il secondo conflitto bellico. Un’ attenta ricerca nelle immagini di Archivio della vecchia Milano  “ prebellica “   ha permesso di reperire una  cartolina postale  del 1921 che raffigura  l’ingresso Nord delle colonne di San Lorenzo come esattamente  le ha ritratte Dudovich in quest’opera  tutta meneghina dal particolare e discreto contenuto religioso. La tempera  è pressoché databile alla fine del 1930, prima che i bombardamenti  inglesi e americani mutassero l’aspetto  di tale scorcio  cittadino.  Ringraziamo il collezionista PPF di Milano  che ha concesso l’esposizione in Web di tale tempera  oltre ad altri disegni di particolare rilevanza artistica che verranno proposti nelle prossime News. Per ultimo si evidenzia che l’opera in questione è dotata  di un dignitoso pedigree  in quanto porta al retro annotazioni personali dell’Artista con  timbro  di provenienza dell’atelier. Poi venduta da MD ad un mercante d’arte milanese suo diretto amico e  conoscente  e seguentemente   entrata in  una collezione privata di un industriale del capoluogo  lombardo. Un’opera dunque che ha subito pochi passaggi  documentati e tutt’ora  rimasta nell’ambito del capoluogo lombardo    considerata per la sua stretta vocazione territoriale. Un’opera d’Autore diversa, particolare, profonda e religiosa, al di fuori delle solite donnine con  schemi stilistici e  modaioli.  Un’opera solo per intenditori e conoscitori dell’ Artista…………… nei fatti   comprensibile  solo  a pochi  eletti. La tempera presentata  e la relativa cartolina di riferimento storico  saranno  visibili  con dettagli    alla sezione Opere>Pitture> Tempere.  “© 2019 archivio MD”

La direzione artistica



error: Content is protected !!